Azioni Eni: consigli su cosa fare

.

Eni è il titolo a maggior capitalizzazione della Borsa italiana e, tra le azioni, è forse quella più conosciuta e maggiormente apprezzata. Penso che tutti i traders, anche quelli che ragionano in modalità di cassettista, abbiamo almeno una volta avuto nel portafoglio questo titolo azionario contraddistinto dall’Isin IT0003132476.

Se andate in Banca e chiedete cosa fare con i soldi che avete vi consiglieranno sicuramente di investire in azioni Eni, Unicredit o Enel! Anche i promotori finanziari infatti, quando non sanno cosa dirvi, vi consigliano di mettere i soldi in 2 – 3 azioni altisonanti. Ma non è sempre vero che i titoli azionari più conosciuti siano sempre quelli maggiormente redditizi.

Chi ha investito in questi titoli, infatti, mi chiede consigli ora su cosa fare ma non è facile dare suggerimenti. Fatto sta che la discesa di Eni è stata particolarmente importante e molti vanno a ricercare le cause del crollo dei titoli.

Perché le quotazioni continuano a scendere?

Gli economisti suggeriscono che i valori dei titoli petroliferi sono in continuo calo perché i margini di guadagno si sono ridotti. La stagnazione economica infatti ha ridotto i consumi di carburante, il valore del prezzo per litro (visto che la domanda è in diminuzione) è diminuito e di conseguenza anche i guadagni delle multinazionali degli idrocarburi.

L’Italia soffre particolarmente in questo momento ed Eni, i cui distributori sono sparsi in tutta Italia, ne risente particolarmente. Sembra una spiegazione semplicistica ma è proprio così!

calo consumo carburante in Italia
Questi sono i dati statistici del consumo del carburante in Italia. Il grafico a sinistra indica i consumi (i dati del 2014 sono aggiornati ad agosto) mentre a destra vi è la spesa dedicata all’acquisto di idrocarburi.

L’andamento delle azioni Eni nel tempo

Lungo periodo

Il valore delle azioni Eni negli ultimi 5 anni è stato molto variabile nel senso che ci sono state particolari oscillazioni che hanno portato le quotazione più volte da 12,00 € a 20,00 € e viceversa. Chi ha investito in questo titolo in ottica da cassettista non è quindi detto che abbia guadagnato. Bisogna infatti vedere quale è stato il suo punto d’ingresso.

grafico delle Azioni Eni nel lungo periodo
Il grafico delle azioni Eni nel lungo periodo: le quotazioni negli ultimi 5 anni sono state variabili. Sono passate infatti da 12 Euro a 20 Euro e viceversa.

Medio e breve periodo

Il grafico relativo all’ultimo anno ed in particolare alle ultime settimane non è felice. Le quotazioni sono girate al ribasso e c’è stato un vero e proprio crollo da metà del 2014. Il valore delle azioni Eni infatti a luglio era di circa 20,00 € mentre le quotazioni attuali sono di poco sopra ai 13,00 €: chi ha investito quindi in questo titolo azionario a luglio ha perso circa il 40 %!

Il consiglio degli analisti finanziari

cosa consigliano gli analisti finanziari riguardo le azioni Eni
I consigli degli analisti finanziari sono i più disparati: alcuni consigliano di vendere le azioni Eni, qualcuno di comprarle, altri di mantenerle

Gli analisti finanziari, come da sempre, non danno un giudizio univoco per quanto riguarda le azioni Eni. E’ meglio quindi ragionare con la testa propria poiché non è detto che i consigli siano spassionati o disinteressati. La maggior parte di loro danno il consiglio di mantenerle in portafoglio mentre qualcun altro di acquistarle a man bassa. Come ho detto sopra ognuno ragioni con la testa propria in base alla propensione al rischio ed alla propria situazione finanziaria.

Azioni Eni cosa fare

Non è facile dire ad un investitore cosa debba o meno fare con le azioni che in portafoglio. Quello che vi posso suggerire è di impostare uno stop loss adeguato in modo da poter limitare le perdite. Il prossimo importante supporto è quello situato a circa 12 €, sotto il quale vi sarà spazio per ulteriori e importanti perdite. Chi non le ha eviti di acquistarle al momento e attenda segnali di forza importanti che diano inversioni al rialzo.

2 thoughts on “Azioni Eni: consigli su cosa fare

  • 26 gennaio 2015 at 21:04
    Permalink

    Ciao Emanuele,
    come si capisce quale sarà il momento di vendere FCA??? grazie dell’aiuto
    Nicola

    Reply
  • 19 febbraio 2015 at 01:09
    Permalink

    il titolo eni subira’ un rialzo del prezzo ma per un breve periodo.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi