Bce e costo del denaro

.

I mercati attendevano la decisione della Bce con ansia, capire se la Banca Centrale Europea sarebbe ulteriormente intervenuta sul costo del denaro o in alternativa avrebbe mantenuto l’attuale tasso, la decisione è stata presa e il costo del denaro è rimasto invariato, una decisione attesa da tutti in un momento ancora segnato dall’incertezza.

L’Eurozona si troverà in un periodo di bassa inflazione e questo periodo potrebbe prolungarsi per molto tempo, forse ci si aspettava una decisione più coraggiosa in termini di diffusione di messaggi rassicuranti, tuttavia Mario Draghi si è mantenuto molto prudente, dichiarandosi pronto a mettere in campo tutte le azioni possibili.

Tuttavia attualmente la ripresa economica è ancora molto incerta e fragile, le previsioni parlano di un 2014 che sarà ancora incerto, una piccola ripresa che non fuga ancora le nubi che l’orizzonte dell’economia ancora oggi si vedono, un momento di transizione che ancora non porta in nessuna direzione precisa.

Certo il peggio sembra essere passato ma è ancora presto per parlare in termini di ripresa, su tutti pesa l’attuale disoccupazione, nella zona euro è arrivata a dei livelli preoccupanti e poco accettabili, per questo motivo occorre mettere in atto delle precise politiche economiche che come tali possano favorire la ripresa dell’occupazione.

Mario Draghi di mostra prudente e non potrebbe fare altrimenti, l’analisi lucida e razionale della situazione invita alla prudenza e alla cautela, ancora una volta le persone si trovano in una situazione nella quale stanno alla finestra a guardare, in attesa di capire cosa l’economia nel prossimo futuro ci riserverà.

Nello stesso tempo Mario Draghi esorta tutti gli stati dell’eurozona a mettere in atto riforme coraggiose che vadano nella direzione di far calare l’attuale tasso di disoccupazione, un dato che ancora oggi pesa in maniera significativa sul futuro e attualmente non lascia intravedere dei dati particolarmente positivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi