Borsa italiana e politica

.

Cari amici lettori,
ci troviamo di fronte a un momento particolarmente difficile e “spettacolare” della Borsa italiana che si trova a navigare tra news e rumors provenienti da diversi settori: politica interna con le voci di dimissioni del premier, politica – economica estera con il monitoraggio del Fmi sul nostro paese, politica – economica internazionale con la crsi del debito internazionale e la crisi greca.

Per quanto riguarda lo spread btp – bund a 5 anni eccovi il grafico con la quotazione attuale:

il grafico dello spread

Fin quando lo spread btp – bund resterà su questi livelli difficilmente la Borsa italiana potrà reagire e mettere a segno dei rialzi consistenti. Naturalmente su questo spread a 10 anni c’è anche tanta speculazione: ecco perchè i trader lasciano da parte questa spread ed utilizzano quello a 2 anno per capire meglio il mercato.

Con il salire dello spread naturalmente corre il credit default swap cioè le spese per assicurarsi contro il fallimento – default dello stato italiano e tutte le conseguenze che ciò comporterebbe…

Come siamo messi invece con la Borsa nostrana? E’ il momento di anticipare il rialzo mettendoci long su alcuni titoli principali o sulle banche italiane cercando il colpaccio?
Assolutamente no, siamo trader e non scommettitori. Se il mercato andrà al rialzo avremmo tutto il tempo per salire in groppa altrimenti lo lasciaremo al suo destino.

Per quanto riguarda il nostro indice il tentativo odierno di un corposo rialzo si è infranto. La resistenza a 16.000 punti ha fatto ancora il suo sporco lavoro proiettando all’indientro, ancora una volta, le quotazioni. Il nsotro indice Ftse Mib è ritornato ancora una volta nella congestione tra 14.800 e 16.000 punti. Solamente il cedimento del supporto o la rottura della resistenza porterà di nuovo quella forza rialzista o ribassista necessaria al trading. Nel frattempo continuiamo a lavorare con calma sulle singole azioni che stiamo tenendo d’occhio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi