CHE SCHIFO ‘STE BANCHE!

.
Cari Amici,
vi racconto quanto mi è successo oggi pomeriggio. Sono andato presso la banca (un piccolo Istituto di Credito) dove tengo pochi spiccioli: il direttore nonchè reponsabile degli investimenti mi ha proposto un investimento (peraltro non richiesto) in titoli azionari. Incuriosito, gli ho chiesto quali fossero secondo lui i titoli su cui investire. Il direttore, con un sorriso, ha esclamato: “UNICREDIT!”. “E’ un titolo solido, è una banca, può solamente aumentare gli utili e crescere in borsa!” ha aggiunto.
Io gli ho risposto: “Unicredit in questo periodo va solo shortata!”.
Il direttore ha palesato un sorriso da ebete con il quale dimostrava di non aver capito il termine “short”!
Questo termine non deve essere naturalmente conosciuto da tutti ma almeno da coloro che propongono investimenti ai privati.
Ci rendiamo conto in che mani siamo???

Un pensiero su “CHE SCHIFO ‘STE BANCHE!

  1. Il problema sta nel fatto che una volta se aprivi un c/c ti venivano riconosciuti gli interessi sul conto,oggi sei tu che devi pagara la banca.All’Unicredit tempo fa ho chiuso il conto,la direttrice per farmi recedere mi ha sciorinato diversi vantaggi per non chiuderlo.La mia risposta è stata che questi vantaggi li doveva proporre prima e ho chiuso il conto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi