Chi sta perdendo in Borsa in questo momento

.

Cari amici lettori,
la situazione finanziaria, economica e politica internazionale è particolarmente complicata e difficile.
E gli indici di Borsa dei paesi più deboli come Italia e Spagna ne risentono particolarmente. A performances positive di Usa e Germania corrispondono perfomances negative di altri paesi periferici.

E a Cipro, la situazione è mutata? Diciamo che è stato raggiunto un accordo sulla tassazione al 30 % dei capitali superiori ai 100.000 Euro: è un precedente difficile da digerire visto che la soglia indicata non può essere certo individuata come grosso patrimonio. La situazione si complica visto il fatto che la soluzione della tassazione dei patrimoni è stata suggerita dalla Banca Centrale Europea.

Diamo subito un’occhiata al grafico del nostro indice principale aggiornato con la quotazione della mattinata del 27 marzo 2013 che vi posto, come al solito, in evidenza.

Come possiamo ben vedere l’indice Ftse Mib è intrappolato da molti giorni in un range compreso tra i 15.400 punti e 16.200 punti di indice. Sopra la resistenza di avrà un primo segnale positivo e sotto il supporto si avrà un importante segnale negativo. In mezzo c’è il nulla.

Alcuni lettori mi scrivono come mai la Borsa scende, perchè le Banche italiane in Borsa crollano. Posso dirvi che la Borsa ha sempre ragione!

Un piccolo consiglio: chi vuole operare in questo momento non deve comprare in debolezza ma solamente al superamento di resistenze con forza e volumi con i segnali di trading.

In questo momento stanno perdendo coloro che si improvvisano trader di Borsa senza avere la giusta ed adeguata formazione. Gli squali di Borsa in questo momento vanno a nozze con i capitali dei piccoli investitori e per questo motivo bisogna adeguatamente difendersi. Dal canto nostro stiamo continuando ad operare e le nostre perfomances da inizio anno sono particolarmente positive e superando di gran lunga quelle del Ftse Mib.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi