DATI MACROECONOMICI DEL 30/05/2011

.

Riportiamo di seguito i dati macro-economici della giornata odierna, anche se a seguito della chiusura del mercato americano e londinese, per festività, sono scarsi.

 

GIAPPONE

Secondo il rapporto mensile della SCB (Shoko Chukin Bank) l’Indice di fiducia delle piccole imprese ha fatto segnare a maggio una crescita di 1,7 punti percentuali, attestandosi a quota 37,8 dai 36,1 del mese precedente.

SPAGNA

L’Istituto Nazionale di Statistica (INS) comunica che l’indice dei prezzi al consumo a maggio dovrebbe scendere al 3,5% a maggio dal 3,8% di aprile. Il dato armonizzato a livello Ue si attesta al 3,4% annuale dal 3,5% di aprile. Gli esperti si aspettano che i prossimi mesi l’inflazione si attesti al 3,6-3,7%, a patto che i prezzi dell’energia restino stabili. L’inflazione risente dell’aumento dell’Iva, passata dal 16% al 18% lo scorso luglio.

ITALIA

L’occupazione nelle grandi imprese – al netto della stagionalità – rimane stabile rispetto a febbraio sia al lordo, sia al netto dei dipendenti in Cassa integrazione guadagni (Cig). Rispetto a marzo 2010 l’occupazione nelle grandi imprese scende dello 0,7% al lordo dei dipendenti in Cig e dello 0,2% al netto dei dipendenti in Cig. Rispetto a marzo 2010, al netto degli effetti di calendario, si registra una diminuzione del
numero di ore lavorate per dipendente (al netto della Cig) dell’1,2%. L’incidenza delle ore di cassa integrazione guadagni utilizzate è pari a 28,7 ore ogni mille ore lavorate, con una diminuzione rispetto a marzo 2010 di 6,5 ore ogni mille. La retribuzione lorda per ora lavorata (al netto della stagionalità) è aumentata, a marzo, dello 0,8% rispetto al mese precedente. La variazione rispetto allo stesso mese del 2010, misurata sull’indice grezzo, è pari al 4,7%. In termini tendenziali la retribuzione lorda per dipendente (al netto della Cig) aumenta dell’1,2%, mentre il costo del lavoro per dipendente (al netto della Cig) aumenta dell’1,1%. Nel periodo gennaio-marzo sia la retribuzione lorda per dipendente (al netto della Cig), sia il costo del lavoro per dipendente (al netto della Cig) aumentano dello 0,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

AUSTRALIA

L’ufficio nazionale di statistica ha annunciato che nel primo trimestre gli utili operativi del settore privato hanno registrato un calo del 2% rispetto al quarto trimestre del 2010. Gli analisti avevano pronosticato un -2,1%. Il dato precedente, anch´esso migliore delle attese, aveva fatto registrare un -1,7%. Su base annua gli utili mettono a segno un rialzo del 9,5%.

Le vendite di nuove case misurate dalla HIA (Housing Industry Association) ad aprile hanno registrato un +0,2%. Il dato precedente aveva fatto segnare un +4,3%.

CANADA

L’Ufficio di Statistica di Ottawa ha reso noto che il PIL è salito nel primo trimestre el 3,9% su base annuale, leggermente inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano un incremento del 4%. In marzo il PIL è salito dello 0,3% dal -0,1% della precedente rilevazione. Gli analisti avevano pronosticato un aumento dello 0,2%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi