Debito: anche la Croazia finisce nel vortice

.

Anche se è entrata da pochissimo tempo come membro della Comunità Economica Europea, la Croazia è finita nel vortice del debito come, del resto, tutti gli altri Stati membri.

La Croazia si sta preparando per attuare le manovre correttive per cercare di non superare i limiti del debito disposti dalla Comunità Economica Europea. A breve infatti è prevista una visita da parte degli ispettori per verificare la situazione del debito in Croazia.

Alla fine di settembre, la Croazia è arrivata a raggiungere 1,77 miliardi di Euro di debito, somma che è superiore alle previsioni ma che, durante il corso di quest’anno non dovrebbe aumentare in quanto non si renderanno necessari altri indebitamenti sul fronte estero. Questo quanto dichiarato da Slavko Linic, Ministro delle Finanze della Croazia comunicando anche che sarà necessario attuare una manovra correttiva sul fronte del debito.

Il ministro delle Finanze della Croazia ha spiegato che il superamento del deficit di 440 milioni di euro circa è stato causato da un non pianificato risanamento del sistema sanitario croato. Se non fosse stata necessaria questa spesa straordinaria il deficit sarebbe rimasto sotto il 4% del Pil.

Le entrate della Croazia, fino alla fine di settembre 2013, sono diminuite del 2% rispetto a quelle dell’anno precedente mentre, dall’altra parte, le spese sono aumentate del 3,5%. Per questo motivo si renderanno necessarie delle manovre correttive coprendo il deficit con i risparmi interni dello Stato croato.

Il Ministro delle Finanze della Croazia ha comunque sottolineato che nel 2014 il deficit non potrà essere contenuto e che supererà il 5% del Pil con una conseguente procedura di infrazione da parte di Bruxelles.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi