Differenza tra mercato azionario americano e mercato azionario italiano

.

Cari amici lettori,
per ampliare le nostre opportunità e le nostre strategie di trading dobbiamo sempre aggiornarci e guardare oltre le nostre consuete abitudini.
E’ opportuno quindi non solo fare operazioni di trading sul mercato azionario italiano (che risulta avere sempre una minore forza relativa rispetto agli altri indici) ma dare uno sguardo anche agli altri mercati azionari.
Il mercato azionario americano è quello che presenta le maggiori opportunità di guadagno ma bisogna, prima di cimentarsi nel trading, conoscerne bene le peculiarità e le differenze con il mercato azionario italiano.

Vediamo in particolare quali sono le differenze tra le azioni americane e quelle italiane:

  1. Il mercato americano è molto più capitalizzato di quello italiano ed ospita centinaia e centinaia di azioni pronte ad essere tradate. Il mercato azionario italiano invece è povero di titoli e la loro capitalizzazione e la loro liquidità è talvolta insufficiente per fare trading;
  2. Il mercato azionario americano attira sempre nuovi capitali e ogni anno nuove IPO (nuove matricole di Borsa) si quotano;
  3.  Non è previsto, solitamente, il meccanismo della sospensione al rialzo e della sospensione al ribasso. In questa maniera un titolo più andare sia al rialzo che al ribasso del 50 %. Le performances (e le perdite) possono quindi essere visibilmente maggiori;
  4. Quando si opera nel mercato americano bisogna fare attenzione al cambio euro – dollaro. I guadagni possono essere azzerati o amplificati nel momento in cui si vuole disinvestire dal titolo e cambiare i soldi in euro;
  5. La tassazione dei gain ottenuti nel mercato americano (compresi i guadani da dividendi) seguono una procedura diversa, gli etf non sono sempre armonizzati e quindi più difficile risulta il calcolo del dovuto.
  6. Il mercato americano fa sempre da traino ai restanti mercati azionari.

Prima di cimentarvi tenete sempre a mente quanto sopra riportato: naturalmente tutto ciò non deve essere un freno alla vostra operatività ma un approfondimento alla vostre conoscenze finanziarie.

usa contro italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi