Divergenza rialzista sulle azioni Intesa San Paolo

.

Cari amici lettori,
ieri sera l’agenzia di rating Moody’s ha ridotto il giudizio su ben 26 istituti di credito italiani tra i quali Intesa San Paolo, Unicredit, Monte dei Paschi di Siena e Banco Popolare.
E cosa fanno le azioni corrispondenti degli istituti di credito degradati? Naturalmente scendono in un clima generale di pessimismo ed in un quadro grafico del Ftse Mib oramai rovinato e, probabilmente, destinato a testare i minimi del 2009.
Ma quando tutti sono pessimisti, dobbiamo fare attenzione perchè il mercato potrebbe fare il contrario…

In particolare farei attenzione al titolo Intesa San Paolo. Diamo un’occhiata al grafico delle azioni Intesa San Paolo:
grafico di Intesa San Paolo
Possiamo affermare con certezza assoluta che le azioni Intesa sono in chiaro trend ribassista e vicino ai minimi di periodo del 2009. Attualmente le quotazioni delle azioni Intesa San Paolo sono poco sopra 1 Euro: diciamo che questa soglia non è una forta resistenza per quanto riguarda l’analisi tecnica ma lo è assolutamente per quanto riguarda l’aspetto psicologico. Un altro fattore che gioca sicuramente a favore delle azioni Intesa è che siamo in presenza di una divergenza rialzista.
DIVERGENZA RIALZISTA?! Si, una divergenza rialzista è quando un titolo scende ma i ribassi non hanno più la forza di un tempo. La mancanza di forza nei ribassi la possiamo notare con l’indicatore delle pista ciclica selezionato a 15 giorni: in pratica, come da grafico delle azioni Intesa San Paolo sopra postato, abbiamo una discesa della quotazione del titolo ma una fase ascendente della pista ciclica. Questa contrapposizione denota che i ribassi non hanno più benzina e potrebbe essere alle porte un rimbalzo oppure un’inversione.
Un problema di questa tecnica, come anche per la tecnica degli Oops di Larry Williams, è il momento (il timing) per entrare in acquisto o in vendita. Un’altra problematica è che in determinati periodo di Borsa le divergenze rialziste o ribassiste sono particolarmenti frequenti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi