Etf, i prezzi bassi nascondono insidie?

.

Exchange trade found, una corsa al ribasso che in questo ultimo anno si sta facendo sempre più marcata, una sorta di corsa che deve invogliare potenziali investitori che attratti da costi molto bassi inerenti alle commissioni da pagare, sono sicuramente stimolati a valutare una strada del genere.

Una sorta di corsa al ribasso dei prezzi che simula la logica del supermercato, un specchietto per le allodole che induce il consumatore a fare un acquisto e magari a trovare negli scaffali un prodotto dal prezzo più alto e a comprarlo senza accorgersene, senso critico e attenzione devono sempre accompagnare le nostre azioni.

Questo fenomeno di corsa al ribasso nato negli Stati Uniti, da circa un anno si è diffuso notevolmente anche in Europa, tendenzialmente possiamo dire che non c’è nulla di male per gli investitori valutare una strada del genere, il costo basso delle commissioni può anche far valutare l’inclusione nel proprio portafoglio di un Etf.

Tuttavia prima di fare un passo del genere e includere nel proprio portafoglio un Exchange trade found, bisogna sapere alcune cose che non sempre sono visibili di primo acchito, creare un Etf che ha delle basse commissioni quindi appetibile per un potenziale risparmiatore in linea di massima non ha controindicazioni.

Sicuramente chi vuole allargare il ventaglio dei propri investimenti anche a questo tipo di prodotto può valutarlo, tuttavia attenziome a cosa si acquista, il basso prezzo delle commissioni non è un motivo sufficiente per comprare un tipo di prodotto del genere.

Un potenziale compratore prima di fare acquisti, deve per prima cosa sapere cosa sta comprando e comprenderne fino in fondo il meccanismo, questo anche perchè ogni giorno nascono nuovi prodotti che si basano su indici sempre più complessi, prima di acquistare è bene sempre avere un piano finanziario a medio-lungo termine.

Questo piano finanziario deve comprendere la strategia di investimento e il  livello di rischio che si vuole assumere, il consiglio è sempre quello di comprare conoscendo a fondo il prodotto verso il quale ci orientiamo, questo evita brutte sorprese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi