Giovedì nero con implicazioni ribassiste

.

Cari amici lettori,

date un occhio all’ultimo post con il quale avevo descritto l’importanza che avrebbe avuto questa settimana nell’impostazione grafica del nostro indice azionario. Aggiorno ora, proprio alla chiusura di questo giovedì (lo possiamo definire almeno noi italiani proprio un giovedì nero), il grafico della nostra borsa italiana. Grafico in alto in evidenza.

La rottura del supporto dinamico di medio periodo con volumi particolarmente alti (sono i volumi più elevati dal mese di settembre 2011!!) ha ora implicazioni ribassiste. Il quadro grafico ora è in parte compromesso sebbene la tendenza di fondo al momento sia ancora rialzista.

Il prossimo vicino obiettivo che, secondo il mio parere, non tarderà ad arrivare sarà la quotazione ubicata a 20.100 punti dove passa un incrocio di importanti resistenze. Con la giornata di oggi comunque non è facile fare previsioni di Borsa e per questo motivo navighiamo a vista. Per quanto riguarda il nostro portafoglio abbiamo liquidato le due azioni che avevamo in portafoglio: azioni Erg e azioni Salvatore Ferragamo. Con le prime abbiamo guadagno poco più di 1 % mentre con Ferragamo abbiamo perso sempre poco più di 1 %. In poche parole, nonostante gli importanti ribassi degli ultimi giorni, siamo andati in sostanziale pareggio.

Da qui la mia filosofia di vita e di Borsa: è più importante non perdere che guadagnare! 

2 pensieri su “Giovedì nero con implicazioni ribassiste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi