I PIGS

.

Talvolta alcuni di voi nei notiziari televisivi o sulla carta stampata avranno sentito fare riferimento ai cosiddetti PIGS, chiedendosi a cosa stessero facendo riferimento. Limitandosi a tradurre questa parola dall’inglese (letteralmente “maiali”) si può già intendere come tale termine abbia una connotazione dispregiativa. Infatti, tale termine è appunto utilizzato soprattutto da giornalisti, analisti ed accademici in materia di debiti sovrani, per indicare il cattivo stato dei conti pubblici di alcune nazioni dell’Europa meridionale: Portogallo, Irlanda, Grecia, Spagna.

Negli ultimi anni questo acronimo si è arricchito trasformandosi in PIIGS, con l’aggiunta dell’Irlanda, dopo tutte le problematiche di cui si è sentito tanto parlare, anche se secondo il parere di alcuni economisti sarebbe stato più giusto farlo rimanere PIGS andando semplicemente a sostituire la I di Italia con quella di Irlanda. Però dopo il molto recente taglio dell’outlook della nostra nazione, da parte dell’agenzia Standard & Poor’s, da stabile a negativo, pur mantenendo invariato il rating ad A+, si potrebbe pensare al fatto che, forse, PIIGS sia l’acronimo più indicato.

Alcuni enti di divulgazione di informazioni in ambito economico-finanziario hanno limitato e, talvolta, bandito l’utilizzo di tale acronimo, proprio per questa sua connotazione offensiva.

Per darvi un idea della pessima condizione delle economie sopra elencate potete vedere il grafico sottostante in cui sono presenti, per ogni nazione, i valori percentuali dei rapporti Debito pubblico / PIL e Surplus (Deficit) pubblico / PIL.

2 pensieri su “I PIGS

  1. ai tempi del miracolo americano si poteva fare e in america si puo’ ancora fare,ma solo li’, xché l’america é un miracolo di opportunità, qui i monopoli ti impediscono tutto e i ricchi sono sempre quelli con i soliti mezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi