I titoli azionari ai minimi storici

.

Cari amici lettori,
in questa giornata, denominata dai mass media come un “martedì nero” abbiamo assistito a delle scariche di panic selling come non se ne vedeva da alcuni mesi. Chi era davanti al monitor se ne è ben accorto.
La conseguenza di questa giornata è che il Ftse Mib è ancora più impantanato di prima e che la situazione grafica del nostro indice promette male: in questo caso non sto a tracciarvi rette e linee sul grafico perchè in momenti come questi anche l’analisi grafica non ha molto significato e rischieremo solamente di vedere minimi e massimi dove vorremmo.

Una curiosità! Vi sono alcuni titoli azionari che si trovano ai minimi storici. Quali sono? Eccoli…

  • Enel, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 2,448 Euro;
  • A2a, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 0,5105 Euro;
  • Mediaset, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 1,801 Euro;
  • Enel Green Power, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 1,301 Euro;
  • Credito Valtellinese, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 1,318 Euro;
  • Iren, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 0,508 Euro;
  • Banca Carige, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 0,8415 Euro;
  • Mondadori, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 1,174 Euro;
  • Pramac, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 0,54 Euro;
  • Meridiana Fly, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 1,06 Euro;
  • Rdb, minimo storico raggiunto oggi 10 aprile 2012 a 0,1956 Euro;

Altri titoli invece hanno aggiornato i propri minimi storici alcuni giorni fa ed altri invece sono propri a cavallo di minimi storici (e quindi su doppi minimi). Soprattutto alcune banche quotate a Piazza Affari hanno compromesso i propri grafici e bisogna fare attenzione che non facciano la fine dei titoli sopra indicati.
La parola d’ordine in questo momento è massima prudenza ed attenzione ed evitare di esporsi molto, in questo delicato momento, proprio sui titoli azionari. Ricordate infatti che il nostro capitale non deve essere per forza investito al 100% e per 365 giorni all’anno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi