Intervista esclusiva a Hera per Pillole di Borsa

.

IN ESCLUSIVA!

Cari amici lettori,
a seguito della recente approvazione della trimestrale e del piano trimestrale da parte del Cda abbiamo rivolto un’intervista a Jens Hansen, investor relator del Gruppo Hera. Stiamo prendendo contatti con altre società per altri interviste in esclusiva: accettiamo volentieri proposte!

D: La trimestrale appena approvata mette in luce un risultato operativo e un utile netto in crescita. Uno sguardo avanti: cosa ci si potrà aspettare dalla prossima trimestrale?
R: Hera non rilascia indicazioni sulle attese per fine anno ma posso dire che il management pensa che si possa chiudere “bene” l’anno (a meno ovviamente di eventi straordinari non prevedibili).

D: Le quotazioni del titolo Hera nel segmento delle azioni a media capitalizzazione non hanno risentito particolarmente dell’ultimo positivo bilancio. Ci si aspettava qualcosa di più?
R: E’ un dato di fatto che i titoli non seguono il miglioramento dei fondamentali in quasi tutti i mercati borsistici come abbiamo visto recentemente nel caso di Hera anche dopo la pubblicazione di un buon bilancio semestrale. Hera ha realizzato i migliori risultati trimestrali registrati nel settore delle local utility e questo ha permesso di realizzare una performance in borsa dall’inizio dell’anno migliore del settore che però non è riuscita fin qui a contrastare il complessivo e noto trend negativo del mercato.

D: Dal 2007 ad oggi le azioni Hera hanno perso 2/3 del loro valore. Come riuscirete a recuperare la fiducia degli investitori?
R: Non credo che l’andamento del titolo sconti una mancanza di fiducia “in Hera” ma piuttosto “una grave preoccupazione per la situazione italiana”.I risultati di Hera sono stati in crescendo ininterrottamente fin dalla costituzione. Alle attuali quotazioni, il titolo Hera è arrivato ad evidenziare un ritorno in termini di dividendo dell’8% circa. Hera ha appena presentato il proprio piano al 2015: non è un piano “di crisi” come ci si potrebbe aspettare in questo difficile contesto economico, ma evidenzia un ulteriore importante miglioramento di tutti i fondamentali (che a giudizio della maggior parte degli analisti risulta credibile e raggiungibile).

D: In pochi mesi Hera ha dimezzato, con dei recenti forti ribassi la sua capitalizzazione. Quali fattori possono aver determinato questa escalation negativa?
R: I mercati evidenziano sempre meno scambi e la volatilità di tutti i titoli quotati è aumentata significativamente. E’ quindi facile vedere titoli con variazioni importati e di segni opposti in una situazione del genere. Credo che non appena inizieranno a diradarsi le nubi sull’Italia, potremo vedere un ritorno a valore più congrui (1,6 € secondo il consensus degli analisti). La strada intrapresa dall’Italia, malgrado i ritardi accumulati, è ritenuta dalla maggioranza quella corretta e, mi auguro, che questo possa riconquistare nel breve la fiducia degli investitori internazionali. Nel frattempo Hera prosegue con le sue politiche di sviluppo e di prudenza nelle scelte strategiche; continuiamo a comunicare con trasparenza i nostri piani ed ad incontrare gli investitori, per essere pronti a cogliere i primi segni di miglioramento dei mercati.

E noi come vediamo l’operatività sul titolo?
Noi, che siamo assolutamente indipendenti sul mercato azionario, non vediamo motivi per metter in portafoglio all’attuale quotazione le azioni del titolo Hera. Le azioni restano in trend ribassista di medio e breve periodo. Si potrebbe tentare un acquisto esclusivamente sopra gli 1,22 di forza e volumi con stop stretto. Sotto gli 1,10 c’è spazio invece per un nuova caduta del titolo verso i minimi dell’anno…

ribassi su Hera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi