La tutela del fondo interbancario

.

Cari amici lettori,

visti i recenti di crolli in Borsa dei titoli bancari, in molti si saranno chiesti se il sistema bancario italiano sia sicuro e, in particolare, se i nostri spiccioli depositati sui conti correnti siano al sicuro.

Alla prima domanda non posso dare una risposta certa sebbene le banche italiane siano ben capitalizzate, mentre non tutti sanno che in Italia esiste un fondo interbancario che tutela i soldi depositati sui conti correnti.

Vediamo in dettaglio che cos’è questo Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Il  Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi è stato istituito alla fine degli anni ’80 e vi aderiscono quasi tutte le Banche italiane (circa 280). Attenzione perché le Banche europee che hanno filiali in Italia (es. Deutsche Bank, Hypo Adria Bank, ecc.) possono aderire al fondo per integrare la tutela prevista ove ha la sede legale la Banca stessa. Le Banche con sedi legali in paesi extra Ue sono invece obbligate ad affiliarsi al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Come funziona il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi?

Il Fondo tutela il risparmiatore inconsapevole, cioè che non è al corrente della situazione di crisi della Banca, e i suoi risparmi accantonati nel conto corrente attivato presso la citata Banca.
Il Fondo garantisce l’importo massimo di 100.000 Euro per depositante ed il rimborso deve avvenire entro 20 giorni lavorativi, salvo diversa autorizzazione della Banca d’Italia.

 Buona garanzia, ma vediamo di vederne i dettagli perché sicuramente sorgeranno spontanee delle domande.

  1. Tutti gli strumenti finanziari sono tutelati? No, non sono garantiti le obbligazioni, i titoli di stato e le operazioni in titoli;
  2. Se una persona possiede 2 conti in 2 diverse Banche, è tutelato per entrambi? Si, in questo caso si è tutelati per 100.000 euro su una e per 100.000 euro sull’altra;
  3. Se una persona possiede 2 conti in 2 filiali della stessa Banca, è tutelato per entrambi? No, la somma di 100.000 euro in questo caso è complessiva;
  4. Se il conto è intestato, la somma tutelata è moltiplicata per 2? Si, in questo caso la somma tutelata è di 100.000 per ciascun intestatario (quindi verrà interamente rimborsato un conto corrente intestato a 2 persone e contenente 200.000 Euro).

2 pensieri su “La tutela del fondo interbancario

  1. interessante sapere che tu devi essere completamente all’oscuro del fatto che la tua banca vada male, che le banche comunitarie possano avere un gap e che in 20 giorni ti danno il rimborso.
    In quanto al limite di 100.000 euro, beato chi ha questo problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi