Le migliori azioni da inizio anno

.

Il 2015 ha portato interessanti novità dal punto di vista economico e finanziario che, naturalmente, vanno ad incidere sull’andamento della Borsa. La news più interessante è stata sicuramente quella annunciata dal Presidente della Bce Mario Draghi che ha dato inizio al Quantitative Easing europeo. Per comprendere che impatto ha la mossa di Draghi sulla Borsa vi rimando a questo articolo che abbiamo redatto un po’ di tempo fa ma che risulta sempre attualissimo.

Andamento della Borsa italiana da inizio anno

Prima di concentrarci sui singolo titoli è importante fare un’analisi dell’andamento del Ftse Mib dal 1 gennaio 2015 alla data odierna.

All’inzio dell’anno la Borsa valeva 19.300 punti di indice Ftse Mib circa mentre, al momento in cui scrivo, il valore si attesta sui 21.600 punti circa: la Borsa nel 2015 ha quindi guadagnato circa 11 % circa. Naturalmente non tutti i titoli hanno beneficiato di questi rialzi, anzi. Vi sono azioni che hanno continuato ad andare al ribasso mentre altre al rialzo. L’abilità del trader sta nel selezionare le azioni con il potenziale giusto e lascia perdere quelle con forza relativa bassa.

andamento del Ftse Mib nel 2015

Il ragionamento invece che molti fanno è che, visto che la Borsa sale, tutti i titoli saliranno. Con questa errata convinzione molti trader inesperti stanno incassando perdite anche a 2 cifre a causa dei recenti crolli dei mercati finanziari.

Quali sono le azioni che hanno guadagnato di più?

Vi sono dei titoli che hanno avuto dei rialzi a due cifre da inizio anno ed addirittura qualcuna ha sfiorato il raddoppio del proprio valore. Facciamo, come promesso, una carrellata di titoli che hanno sovraperformato la Borsa italiana.

  • A2a:  la quotazione delle azioni è passata da 0,8355 agli attuali 1,095 e quindi chi ha investito nella azioni A2a ha guadagnato circa  il 31 % in circa 8 mesi. Rendimento veramente importante per questo titolo che fa parte del settore delle utility;
  • Finmeccanica: questa società valeva il 2 gennaio 2015 solamente 7,73 euro per azione mentre ora il titolo è salito fino al valore di 11,87 con una performance del 53 %. Chi ha investito quindi 10.000 Euro nella azioni Finmeccanica si ritrova ora in portafoglio più di 15.000 Euro;
  • Banca Popolare di Milano: da 0,57 Euro di gennaio si è passati agli attuali 0,953 con l’eccezionale guadagno del 67 %. Non voglio aggiungere altro.

Vi segnalo comunque che i titoli citati devono essere monitorati anche in futuro perché azioni impostate nettamente al rialzo e che, a determinati presupposti, potrebbero (non ora!) continuare al rialzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi