Le nostre performance

.

Buon inizio settimana amici.
Oggi volevo fare il punto della situazione, come faccio semestralmente. Un’altra regola del trading che non abbiamo ancora visto infatti è che si fa trading solo per guadagnare. Se le operazioni in Borsa non danno risultato (almeno superiore ai rendimenti obligazionari) è opportuno o smettere e dedicarsi ad altro oppure cambiare metodologia di investimento.

Nell’ultimo semestre a fronte di un – 30,9 % dell’indice Ftse Mib questi sono stati i nostri risultati:
– Rendimento assoluto (cioè la differenza tra tutte le performance positive e negative): + 72,32 %;
– Rendimento ragionato sull’intero capitale a disposizione: + 24,10 %;

Come dicevo queste sono le performance dell’ultimo semestre e non dell’intero anno! Direi che possiamo continuare così!

Dobbiamo inoltre considerare che quest’ultimo periodo sono state inoltre vietate le vendite allo scoperto sui titoli finanziari, bancari e del risparmio gestito. Quest’ultima mossa, ancora in vigore e nuovamente prorogata dalla Consob, non è servita ad un bel nulla se non a limitare l’operatività dei piccoli traders.

Tra le operazioni effettuate non ho calcolato quella sul natural gas. In relazione a quest’ultima materia prima continuo a ricevere molti mail su persone che hanno investito pesantemente il proprio capitale in ottica long e sono incastrate e mi chiedono sul da farsi. Innanzitutto l’operatività corretta era descritta alla lettera sul post che vi ho indicato. Bastava seguirlo correttamente ed eravate in guadagno. Secondo: lo stop loss è indispensabile e non va modificato strada facendo.
Per quanto riguarda il natural gas – gas naturale non vi sono delle novità sia dal punto di vista fondamentale che prettamente grafico. Non vi sono segnali precisi di cambiamento o inversione del trend e ancora attuale risulta l’analisi effettuata. Se dovessero presentarsi delle buone opportunità sul natural gas non mancherò di indicarle con un post.

Invito tutti i trader a fare un rendiconto dei risultati ottenuti con il proprio portafoglio e verificare, quindi, se risulta attuale ancora il metodo utilizzato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi