Le nuove azioni per la settimana di borsa del 15 aprile

.

Cari amici lettori,
noi ci mettiamo la faccia in tutte le operazioni che facciamo a differenza di molti altri Blog e siti di finanza.
Questo perchè abbiamo fiducia nella nostra preparazione, nella nostre esperienza pluridecennale e nella nostra metodica di trading che ci ha dato e ci continua a dare notevole soddisfazioni.

Allora, nella scorsa settimana abbiamo chiuso 2 operazioni di trading entrambe in guadagno:

  • Comprato e venduto le azioni Azimut con un guadagno di circa il 5,50 %;
  • Comprato e venduto le azioni Terna con un guadagno di circa il 1,10 %.

Direi non male visto che in Banca offro un rendimento che al massimo si aggira sui 0,25 % di interesse.

Tenete presente che non è sempre domenica e che chi vuole quindi avvicinarsi per la prima volta al trading deve scordarsi tali perfomances tutte le settimane dell’anno. I nostri lettori attivi sanno bene che prendiamo ottimi guadagni e piccole perdite: facendo così il nostro capitale si ingrandisce di settimana in settimana. Opportuno comunque operare sempre con la stessa cifra e accantonare i guadagni in Titoli di Stato o conti deposito.

Diamo un’occhiata se quanto avevamo indicato per le azioni Pirelli si sta verificando. Avevamo scritto che vi era una buona probabilità che i ribassi delle azioni Pirelli non fossero ancora finiti. Mi sembra che ci abbiamo azzeccato in pieno e, come dicevo l’ultima volta, ora le discese dovrebbero continuare ancora al ribasso sul primo supporto importante sui 7,00 Euro. Perchè non abbiamo aperto una posizione short sulle azioni Pirelli? Perchè, per avere un rapporto rischio – rendimento favorevole, si doveva vendere allo scoperto alla prima rottura del supporto. In alto in evidenza vi posto il grafico aggiornato alla chiusura del 12 aprile 2013 delle azioni Pirelli.

Per la settimana di Borsa entrante, quindi quella che va da lunedì 15 aprile al 19 aprile abbiamo selezionato un paio di titoli da mettere immediatamente in portafoglio con ordine condizionato perchè il rapporto rischio – rendimento è veramente ottimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi