Moneta elettronica: è la via per risolvere la crisi?

.

Lo scorso venerdì al Palazzo dei Congressi di Roma, durante il Convegno coordinato dal Consorzio Bancomat e dall’Abi “Carte 2012”, è emerso che, grazie ad un’indagine prodotta dall’Osservatorio Censis-Abi, gli italiani avrebbero aumentato l’utilizzo della moneta elettronica (bancomat e carte di credito) a discapito del denaro contante.

Questo anche per l’esponenziale aumento di smatphone e tablet nelle case degli italiani i quali, acquisendo una sempre maggiore dimestichezza con i pagamenti virtuali attraverso la rete,  trovano più comodo effettuare transazioni attraverso questi strumenti.

I dati forniti segnalano, nel 2011, un aumento del 24% delle transazioni con moneta elettronica con più di 280 milioni di pagamenti tramite internet. Inoltre, la possibilità di avere dei conti correnti Online da parte delle banche, ha fatto rilevare in questo senso un aumento del 20,3%. Come non inserire in questi dati anche le carte di pagamento che, rispetto al 2010, hanno avuto un incremento del 6% nel 2011.

Ma il vero motivo dell’aumento della moneta elettronica è proprio solo questo? Possiamo dire che il limite imposto rispetto ai pagamenti in denaro contante di 1000 Euro ha sicuramente fatto la sua parte, inoltre la tracciabilità nella movimentazione del denaro(in teoria) dovrebbe contrastare l’evasione fiscale. Ma non è solo questo. Secondo un’indagine prodotta dalla Ipso un terzo degli italiani rinuncerebbe all’utilizzo del denaro contante a favore dei pagamenti con moneta elettronica anche di importo inferiore ai 50 Euro.

Della crescita dell’utilizzo della moneta elettronica non sono però tutti felici. Basti pensare ai commercianti che forniscono alla clientela il servizio bancomat per il pagamento nei loro punti vendita le cui commissioni bancarie per ogni transazione (soprattuto per piccoli importi) sono molto elevate e incidono sulla già grave situazione piccoli commercianti italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi