Moody’s: rimandato il declassamento del rating italiano

.

Poco dopo la pubblicazione del post di venerdì è stata pubblicata la notizia secondo la quale Moody’s avrebbe posticipato l’eventuale declassamento del debito pubblico di un mese. Meglio? direi di no. Sappiamo che la cosa che maggiormento odiano i mercati azionari è l’attesa e l’incertezza. A questo si aggiunge che la Cancelliera Merkel ha, ancora una volta, dato il suo dissenso agli Eurobond.
Non ci è piaciuta neppure la discesa ed il repentino cambio di direzione dell’indice italiano nelle ultime ore della giornata di contrattazione di venerdì. Il nostro indice assieme a quello francese ha chiuso in territorio negativo. Sono particolarmente pessimista? Direi di no. Le ultime giornate di contrattazione, nonostante i buoni rialzi delle ultime 3 giornate, non hanno cambiato il trend di fondo particolarmente ribassista ed addirittura qualcuno può aver incrementato le proprie posizioni short selling.
Cosa fare allora? Innanzitutto manteniamo Enel Green Power (in guadagno di circa il 7 %) ed un altro titolo azionaro che potrebbe far bene prossimamente. Naturalmente vanno adeguati stop loss, stop profit e trailing stop.
Altre opportunità? Ce n’è qualcuna ma aspettiamo che il mercato si stabilizzi e verifichiamo se alcuni titoli azionari hanno la forza di rompere con volumi delle importanti resistenza. Altrimenti lasciamoli andare al loro destino e ricordiamo che è sempre meglio non guadagnare che perdere.

Per quanto riguarda l’analisi dell’indice Ftse Mib non è cambiata di molto l’analisi fatta qualche giorno fa. La seduta di venerdì, come abbiamo già detto, non ha cambiato molto e mettiamo sotto la lente i livelli, i target, i supporti e le resistenze già indicate. Appena si vedranno novità vi aggiornerò con celerità.

Come prendere posizione eventualmente nelle prossime sedute sull’indice Ftse Mib ( e sul cross euro / dollaro) al rialzo o al ribasso? Come via abbiamo già indicato qualche tempo fa potete pensare di utilizzare gli etf se non avete dimestichezza con il Fib e il miniFib.

rimandato il giudizio di moody's

2 pensieri su “Moody’s: rimandato il declassamento del rating italiano

  1. Ciao una cosa solo non sono riuscito a capire: come mai abbiano deciso di rimandare l’eventuale taglio di rating? Ci stanno nascondendo qualcosa? Solitamente le agenzie non perdonano. Poi anche se arrivasse il downgrade non pensi che sia già scontato nei prezzi attuali? Infine una considerazione che mi frulla in testa : se mister Berlusconi se ne va x me si comincia a volare. Ciao

  2. Ciao Riccardo,

    – noi piccoli risparmiatori siamo fuori dai giochi;
    – non sappiamo come reagiranno i mercati, nulla è scontato;
    – se mister B. se ne va potrebbe in effetti seguire un buon rialzo.

    Vediamo nei prossimi giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi