Portafoglio 60-40 da ripensare

.

Nonostante le grandi difficoltà alle quali in questi ultimi anni gli investitori sono stati esposti, il meccanismo degli investimenti continua a procedere, certamente i problemi che in questi ultimi periodi hanno interessato tutte le forme di investimento nelle quali si è valutato di puntare, si continua in tal senso.

Difficoltà legate in modo particolare come fallimenti di banche, ricordiamo in tal senso le banche americane, colossi dai piedi d’argilla che dall’oggi al domani sono fallite, trascinando con loro tanti piccoli investitori che si sono trovati dall’oggi al domani a non avere più nulla.

La crisi ha poi coinvolto anche il settore immobiliare, con bolle speculative sempre partite degli Stati Uniti che hanno interessato il settore, dimezzando magari il valore di immobili che fino al giorno prima valevano molto, oltre a questo la crisi dell’Euro non ha certamente aiutato.

Per questi motivi e dinamiche legate ai mercati, i modelli classici di investimento sembrano essere destinate a essere riviste, il motivo di questa analisi che va fatta è legata a tutti i fattori che abbiamo adesso citato, certamente non vuol dire che non siano più validi.

Tuttavia vanno rivisti e analizzati, cercando di comprenderne non solo il senso ma anche il rischio mutato legato alle differenti condizioni economiche nelle quali vengono riproposti, da questo punto di vista il celebre e classico asset allocation “60-40” va sicuramente rivisto.

Questo pacchetto che verte fondamentalmente su un portafoglio nel quale il 60 % viene investito in azioni e il rimanente 40% in titoli di governo va nuovamente messo sotto alla lente di ingrandimento per quanto riguarda i rischi, infatti ha mostrato nel corso del tempo un grande limite.

Si tratta effettivamente di un pacchetto nel quale le azioni e i titoli sono in equilibrio in percentuale 60/40, tuttavia va anche sottolineato che la parte azionaria pesa fino al 90 % sull’intero pacchetto, tradotto vuol dire che se le condizioni economiche sono favorevoli è un pacchetto ottimo, in caso contrario si rischia molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi