Riserve auree mondiali

.

Ma perchè i governi europei non pensano, anzichè ad emettere Eurobond, a diminuire o vendere le proprie riserve auree e far rialzare i mercati per poter fare della finanza on line ?

Cosa sono le riserve auree

Le riserve auree sono dei depositi (in questo consistenti solitamente in lingotti d’oro) che sono situati presso i caveau delle Banche Centrali nazionali e sono di garanzia per i soldi che vengono stampati.

Perchè l’oro come riserve?

Perchè l’oro è di poco ingombro nelle riserve, ha molto valore ed è facilmente conservabile.

Quali sono i paesi che stanno incrementando le riserve auree

Hanno ultimamente acquistato riserve auree i cosidetti Bric ed in generale tutti i paesi emergenti.

Ecco le riserve auree mondiali in cifre

  • Stati Uniti 8 mila tonnellate in riserve auree;
  • Germania 3 mila tonnellate in riserve auree;
  • Italia più di 2 mila tonnellate in riserve auree;
  • Francia più di 2 mila tonnellate in riserve auree;
  • Cina mille tonnellate in riserve auree;
  • Svizzera mille tonellate in riserve auree.

L’Italia più di 2 mila tonellate in riserve auree? Cosa ci fa in cima alla classifica? Direi che potrebbe essere arrivata l’ora di ripianare parte del debito pubblico con la vendita delle riserve auree al posto di mettere mano al portafoglio dei piccoli risparmiatori.

classifica delle riserve auree mondiali

7 pensieri su “Riserve auree mondiali

  1. Per fortuna non ci sei te che dirige la banca d’Italia. A parte gli scherzi è una cazzata vendere oro. E’ l’unica cosa che ci permette di avere ancora credito.
    Con questi politicanti venduto l’oro dopo un paio d’anni dovremmo vendere la Sicilia e poi?
    Rifletti bene sul perchè l’oro non può essere venduto.
    I debiti vanno eliminati in altro modo.

    • A dire la verità a fine 2010 erano 2400 tonn. per un valore di circa 83 M.di di euro (oggi al prezzo attuale circa 91 M.di). Poichè i depositi aurei erano un garanzia rispetto alla massa monetaria di un paese, mi chiedo se quest’oro è ancora sotto il nostro controllo o quello della BCE che batte moneta anche per noi. Se fosse ancora in nostro possesso non sarebbe una tragedia alienarne una piccola percentuale (diciamo il 15%) per far ripartire immediatamente il motore economico del paese poichè tutte le altre opzioni possibili hanno necessità di tempi lunghi. Ripartita l’economia si può poi pianificare un recupero dei depositi aurei (in pratica usare questi depositi come prestito)

      • Non e’ necessario vendere oro,pero’ si potrebbero emettere BTP garantiti dalle riserve. GOLD BACKED ITALIAN SECURITIES, si potrebbero offrire ad un tasso del 2,5- 3%.
        recuperare 20-25 md. € non parrebbe impresa difficile.

    • Ha perfettamente ragione chi sostiene di vendere parte delle riserve per ripianare il debito: Oltre alle riserve auree abbiamo anche riserve in diritti speciali di prelievo ed in altre valute: lo stock stimato ai nuovi valori dell’oro è di circa 110 miliardi di euro.
      Le riserve non garantiscono una moneta che non c’e più ma il debito pubblico. Vendere parte delle riserve per ridurre il debito eviterebbe di fare manovre strozzaeconomia, ferme restando le riforme per ridurre la spesa pubblics. <Inoltre finirebbe il balletto sui tempi previsti per questa riduzione e dovrebbe allontanarsi la speculazione.

      • Ragionando da profano, se l’Italia ha già versato la sua parte di oro alla BCE per sostenere il controvalore dell’Euro e dei Bond, e se le sue restanti (e consistenti) riserve non servono più a sostenere la Lira estinta, e se, come abbiamo visto, i mercati ignorano la garanzia delle nostre riserve auree, a che titolo manteniamo una montagna d’oro?
        Sempre da profano, sarei d’accordo per vendita di una parte congrua del nostro oro per convogliare energie nello sviluppo. Questo in attesa che l’intero (verticista e soprannazionale) sistema finanziario globale venga rivoluzionato. Magari a furor di popolo.

        • Ma se tu prima vendi l’oro e poi aspetti un cambiamento del sistema monetario mondiale… a quanto lo dovrai ricomprare l’oro poi per metterti in pari?
          L’oro non si vende.

          Se l’oro tornasse ad essere la base monetaria, avremmo una crescita lenta ma sostenibile per tutto il globo; invece con la continua stampa di denaro si hanno bolle speculative, pagate sopratttto dalla povera gente che vede svalutare continuamente i propri risparmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi