Sell in May and go away ?

.

Cari amici lettori,
nell’attesa che il mercato prenda una direzione precisa per cavalcane il trend con gli etf diamo un’occhiata alle statistiche e cioè quando, calcolando le precedenti performance quanto può incidere la stagionalità sulle performance dei mercati azionari:

Statistiche dell’operatività mensile

Sell in May and go away è un detto secondo il quale è opportuno vendere le proprie posizioni sul mercato azionario nel mese di Maggio per rimanere completamente flat. Il detto in effetti trova riscontro: in particolare i mesi di marzo ed aprile sono quelli maggiormente proprizi a rialzi del mercato. Maggio e giugno sono invece due mesi particolarmente negativi. Ed il detto sul rally di natale secondo il quale il periodo natalizio è portatore di buone news: non sembra trovare riscontro nella statistica! Per chi opera quindi a medio periodo consiglio di tener presente la stagionalità sui mesi.
Eccovi comunque il riepilogo delle performance mensili relative all’indice Ftse Mib negli ultimi anni.
performance Ftse Mib

I giorni della settimana ed il trading

Anche per quanto riguarda i giorni della settimana bisogna fare attenzione: il lunedì statisticamente è il giorno con maggiori performance negative e che risente anche della chiusura del venerdì precedente della borsa americana e delle news del fine settimana. Quindi operare il lunedì è caldamente sconsigliata a chi non ha particolare dimestichezza con i mercati azionari e con la Borsa. I giorni centrali (marted’, mercoledì e giovedì) sono quelli invece statisticamente più stabili e dove maggiori sono le performance positive. Altrettanto sconsigliato è operare il venerdì ove si possono avere particolari oscillazioni: gli shorters tendono a coprirsi e, viceversa, i buyers a vendere le proprie posizioni per liquidare le proprie posizioni.

Il trading durante la giornata di contrattazione

Il trader non molto esperto dovrebbe evitare di operare durante l’asta di apertura e di chiusura ove si possono avere particolari oscillazione e privilegiare invece quelli di mezza mattinata. Anche l’apertura di Wall Strett può dare sprint o deprimere i mercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi