Strategie attive di Borsa

.

Cari amici lettori,
per tenervi aggiornati sul mondo delle finanza e del trading su etf, azioni ed obbligazioni potete:

  • Iscrivervi alla newsletter per ricevere comodamente tutti i nostri post direttamente sulla vostra casella di posta elettronica;
  • Salvare il Blog tra le vostre pagine preferite;
  • Diventare Fan tramite Facebook e leggere direttamente gli articoli;
  • Leggere gli articoli direttamente su Twitter.

essere di strategia contrarian per il gusto di esserlo è come indossare una sciarpa sia quando fa freddo che quando si scoppia dal caldo: ovvero rasenta l’ostinazione. Per andare controccorrente e adottare una strategia attiva per guadagnare in Borsa dovete trovare conferma del fatto che le vostre decisioni sono valide.
Una delle scoperte più sicure della finanza comportamentale è che, in un periodo da tre a cinque anni, i titoli di Borsa che andavano male hanno la tendenza a migliorare e quelli che rendevano bene hanno la tendenza a peggiorare: ma attenzione che questo non è un assioma di assoluta affidabilità!
In altre parole, i titoli di Borsa che hanno oggi un rendimento basso (cioè quelli che hanno un basso rapporto prezzo/utile), possono domani diventare titolo con un’elevata performance, perchè molto richiesti dagli investitori.
Il fatto è che i risparmiatori credono alle storie che sentono raccontare e alle promozioni pubblicitarie e si fanno prendere dalla smania di acquistare. Comprano e non sanno fermarsi. Il prezzo delle azioni di Borsa, però, finisce per aumentare oltre un livello considerato finanziariamente realistico e gli investitori si accorgono finalmente che il titolo è diventato troppo costoso. A quel punto le quotazioni di un’azione di Borsa hanno un’inversione di tendenza e nei forum di finanza cominciano a comparire i primi articoli “Ma come mai il titolo XXX scende?” “Ma è sempre andato bene, come mai questa discesa?” “Questa discesa è solo una piccola presa di profitto, poi risalirà!”.

Ciò che fa oscillare i prezzi delle azioni è il ritardo con cui gli speculatori riescono a valutare in modo oggettivo i titoli; questo è dovuto alla difficoltà, tipiche di molti persone, di rinunciare ad una convinzione saldamente radicata. Spesso, poi, desiderano a tutti i costi conservare l’investimento perchè non sono capaci di ammettere che una situazione mutata richiede un nuovo comportamento. Di conseguenza aspettano troppo a vendere (pensando di ripristinare il guadagno) e tengono il titolo in portafoglio. Molte persone, poi, odiano disfarsi di un pacchetto azionario di Borsa se sono costrette a venderlo ad un prezzo minore di quello a cui l’hanno acquistato. A volte questo fenomeno viene chiamato disposition effects; così invece di affrettarsi per limitare le perdite vendono quando la perdita è ancora maggiore pensando di ritornare in profitto. La strategia di questi investitori è immatura perchè si lasciano influenzare senza prendere delle decisioni e delle strategie di Borsa in modo automatico e sistematico.
Anche se inizialmente la riduzione delle quotazioni delle azioni di Borsa può esser stata giustificata, con il passar del tempo la società si rimette in sesto e la prospettiva cambia, ma questo viene spesso trascurato. Una volta che gli investitori cominciano a considerare perdente un titolo azionario di Borsa, il prezzo crolla. Dato che le notizie sulla società si diradano (perchè gli analisti preferiscono concentrasi sui titoli in aumento) i risparmiatori, senza strategie di Borsa, si scoraggiano e vendono, facendo diminuire ancora di più il valore. Anche in questo caso hanno una reazione eccessiva, perchè hanno tardato a reagire al cambiamento della situazione. Questo crea delle buone opportunità per gli altri.
Tuttavia questa tra titoli di Borsa a basso rendimento e titoli di Borsa con performance elevata fa parte di un ciclo e non sapete mai in che fase vi trovate, quindi acquistare quella che ritenete essere oggi un’azione perdente ma con un grande potenziale può significare che dovrete aspettare per molto tempo: questo può risultare difficile, soprattutto quando vedete altre opportunità che state perdendo.

Se acquistate nel momento sbagliato, sarete capaci di aspettare cinque anni con in mano una sola speranza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi